Scatti d’Asia: dall’800 al Contemporaneo – 27 novembre 2015

Per il terzo anno Svi, Scaip, e MMI ricorrono all’arte per solidarietà e lo fanno con  “Scatti d’Asia. Dall’800 al contemporaneo”, splendida mostra fotografica che sarà allestita allo Spazio Contemporanea (Corsetto S. Agata 22, Brescia).

Il curatore della rassegna è Lucio Merzi, volontario rientrato SVI, esperto e collezionista, che ha selezionato scatti irripetibili, raramente visibili a Brescia: il tema è la grande fotografia d’autore che immortala paesi asiatici culturalmente così diversi fra loro da rappresentare un caleidoscopio infinito di vite e di contraddizioni; modelli culturali che hanno vissuto i cambiamenti epocali, narrati da oltre un secolo di fotografie.

Oltre alle opere in mostra sarà allestita una personale collaterale del fotografo bresciano Pierangelo Gramignola, le cui splendide immagini saranno disponibili su offerta minima per sostenere i progetti di cooperazione internazionale delle tre Ong.

La mostra fotografica Scatti d’Asia, con il patrocinio del Comune di Brescia, verrà inaugurata venerdì 27 novembre alle ore 18:30 e aperta gratuitamente al pubblico dal 28 novembre al 10 gennaio 2016, dal giovedì alla domenica, orario 16-19:30.

Tra le foto in mostra ci sarà il famosissimo ritratto di ragazza afghana di Steve McCurry: il più noto fotoreporter statunitense, vincitore di quattro primi premi del World Press Photo nello stesso anno, membro dell’agenzia Magnum Photos e collaboratore del National Geographic.

Scatti dell’iraniano Abbas Kiarostami, fotografo, sceneggiatore e regista, e dell’artista di arte visiva contemporanea Shirin Neshat, che si divide fra l’Iran, suo paese natale, e New York. La rassegna si arrichisce delle opere dei cinesi Rong Rong & Inri, dell’avanguardia che parte dalla documentazione per giungere fino alla performance artistica. Liu Bolin, autoritrattista cinese che caratterizza le opere per la fusione del corpo con l’area circostante. Due tra i più grandi fotografi nipponici del nostro tempo, i cui talenti sono stati consacrati con mostre personali in Europa e negli Stati Uniti: Nobuyoshi Araki, ed Eikoh Hosoe, la cui singolare opera dal titolo “Kamaitachi” sarà per la prima volta esposta completa di tutte e 37 le immagini. Inoltre Tung-Lu, artista di Taiwan, e Prabuddha Das Gupta, giovane fotografo indiano, la cui prima mostra personale in Europa si è tenuta proprio a Brescia, al museo Ken Damy.

Visita la pagina Facebook dedicata alla mostra.

Visualizza e scarica la locandina in pdf