Mozambico

Fruitful Cooperation. Filiere della frutta inclusive e innovative in Mozambico

Progetto iniziato il 01 Maggio 2018

Durata del progetto: 3 anni

Nella provincia di Inhambane, l’economia si fonda al 91% sull’agricoltura di sussistenza. Nelle aree costiere le famiglie coltivano alberi da frutta come mango, cocco e banana che hanno picchi di produzione stagionale cui fa seguito la difficoltà della conservazione del prodotto e il successivo crollo della produzione, e del reddito, nei mesi successivi. Nelle zone dell’entroterra, invece, la presenza di terreni aridi non permette lo sviluppo della frutticoltura ma solo dell’anacardio. Quest’ultimo, coltivato da piccoli produttori, è nella quasi totalità colpito da oidio. Gli agricoltori della zona non sono organizzati e in questo contesto le donne sono particolarmente penalizzate: pur essendo parte dell’attività agricola non hanno un ruolo decisionale nelle attività economiche familiari, né controllo dei guadagni ottenuti dal proprio lavoro.

L’obiettivo

Inclusione economica delle famiglie contadine, con un focus all’empowerment socio-economico delle donne, attraverso l’accesso alle catene di valore aggiunto delle produzioni agricole.

Il progetto

Il progetto cerca di favorire l’inclusione socio-economica dei piccoli agricoltori di tre Distretti della Provincia di Inhambane, attraverso il supporto a Kuvanga, una Cooperativa locale. Cerca anche di far partecipare le donne produttrici di frutta all’interno degli organi direttivi della cooperativa stessa e in tutte le attività.

Il progetto offre formazione sia ai soci della Cooperativa che agli altri agricoltori su cooperativismo, frutticoltura, trattamento delle piante.

Lo sviluppo e ampliamento di una Unità Produttiva di trasformazione della frutta tropicale, l’avviamento di un punto vendita per gli agricoltori, la realizzazione di un magazzino per lo stoccaggio della noce di anacardio ed il continuo appoggio ai produttori mira a rendere il progetto sostenibile nel tempo.

I beneficiari

I beneficiari del progetto saranno circa 7.800 persone: tra questi ci saranno 1.875 produttori di anacardio e 1.310 frutticoltori, 400 agricoltori beneficiari delle azioni sul cooperativismo, 1.500 persone beneficiarie del punto vendita, 675 beneficiari del microcredito. I beneficiari indiretti saranno le famiglie dei beneficiari diretti, circa 43.000 persone.

I responsabili del progetto

Finanziatore

Bruno Comini (rappresentante Paese)

Grethel Gianotti (capoprogetto)

Giancarlo Olivini (responsabile delle attività agricole)

Partner

SCAIP
Comune di Milano
San Lidano Società Cooperativa Agricola srl
Dipartimento di Medicina Molecolare e traslazionale dell’Università degli Studi di Brescia – AgroFood Lab
Associação Moçambicana pela Promoção do Cooperativismo Moderno – AMPCM
LegaCoop Emilia Romagna
Direcção Provincial de Agricultura de Inhambane – DPA
Delegação Provincial do Instituto de Fomento de Cajú de Inhambane – INCAJU
Kuvanga Cooperativa de Agro-processamento

“Da soli si procede, insieme si cresce”
(detto mozambicano )

Le nostre micro