Italia

Come l’Okapi Percorsi formativi per favorire il dialogo e superare l’omologazione

Progetto iniziato il 3 aprile 2018

Durata del progetto: 18 mesi

Negli ultimi vent’anni la società italiana e le realtà educative hanno visto una profonda trasformazione nella composizione della popolazione, in relazione alla progressiva ed elevata presenza di ragazzi e ragazze con cittadinanza non italiana, sovente coinvolti nei percorsi migratori dei loro genitori, ma, soprattutto negli anni più recenti, nati nel nostro paese. Si conferma un costante e significativo incremento nelle iscrizioni degli alunni stranieri nelle scuole italiane. Il contesto territoriale di riferimento è il territorio lombardo, dove l’esistenza di realtà locali a elevata presenza di minori con origine straniera, comporta problemi in ordine alla formazione di competenze per la gestione delle classi e per i rapporti con le famiglie.

L’obiettivo

Realizzare in Lombardia percorsi concreti per valorizzare le differenze e per sviluppare un senso di appartenenza alla comunità globale.

Il progetto

Il progetto prevede azioni diverse rivolte a studenti di ogni ordine e grado e alla cittadinanza. I laboratori didattici, in particolare, lavorano sulla percezione di sé e dell’“altro” per imparare a relazionarsi senza paure e preconcetti. A conclusione dei laboratori, con l’aiuto di alcuni giovani street artist, gli alunni  realizzano dei murales per lasciare un messaggio in favore del dialogo e dell’inclusione. Con gli alunni più grandi (triennio scuola superiore) si prevede di realizzare un progetto di ricerca sociale per indagare i concetti di inclusione ed esclusione. I risultati della ricerca saranno poi raccontati in un breve video, interamente ideato e montato dai ragazzi con il supporto di un videomaker e regista professionista.

I beneficiari

I beneficiari del progetto sono 17.600 ragazze e ragazzi di età compresa tra i 6 e i 20 anni di 60 realtà locali lombarde, 1.050 educatori, insegnanti, responsabili dei cag, dirigenti e amministratori pubblici.

Responsabile progetto

Finanziatore

Partner

Aspem, Cast, Cbm, Coe, Deafal, Il Sole, Mani Tese, Mlfm, Mmi, Pro.Sa, Scaip, Acea, Altropallone, Colomba, Compagnia Africana, Comune di Brescia, Comune di Milano, Ed-Work, Elikya, Guardavanti, Isola Solidale, Project for People, Ruah

“Un laboratorio di due ore sicuramente non cambierà la vita dei bambini e dei ragazzi che abbiamo incontrato, ma siamo certe di aver fornito stimoli per potersi costruire un’opinione personale e affrontare la vita quotidiana con un diverso punto di vista”

(Anna, volontaria Servizio Civile)

Le nostre micro