Donaci un oggetto e rendi unico un ricordo

103364-0

Dicono che il futuro appartiene a chi ha passato. Questo, infatti, è un po’ il senso che ha la mostra mercato dell’ong SVI – Servizio Volontario Internazionale, “l’arte si  fa pane”,  che sta per inaugurare la sua diciottesima edizione: valorizzare il passato, in questo caso un oggetto, per dar vita al futuro e sostenere i progetti di autosviluppo di SVI nei paesi del Sud del Mondo.

Ognuno di noi ricorda di sicuro un qualche particolare mobile, giocattolo, capo di abbigliamento che ricollega ad un preciso ricordo, bello e piacevole. Che sia la teiera della nonna, il vecchio boccale da birra del nonno, il baule di legno del bisnonno o il vestito di quando la mamma era giovane. Tutti abbiamo un oggetto tale da suscitare in noi nostalgia, quella bella, quella che ci fa sospirare e fa nascere un sorriso; magari lo abbiamo ancora in casa, o magari, purtroppo, non abbiamo un posto in cui metterlo ed è rimasto stipato in soffitta a condividere la polvere con i fantasmi… e allora perché non donarlo e far sì che possa trova nuova vita e nuova collocazione a casa di qualcun altro e che susciti anche in un’altra persona le stesse emozioni e gli stessi ricordi che l’han reso speciale per noi!

Fino al 20 marzo lo SVI raccoglie questi oggetti che poi faranno parte della mostra mercato “l’arte si fa pane”, che aprirà dall’1 al 9 aprile 2017, dalle 16:00 alle 19:30 incluse le domeniche, nella splendida cornice della Casa delle Suore Missionarie Mariste, in Via San Polo 90 a Brescia.  Giocattoli, libri, bigiotteria, artigianato, antiquariato, quadri, stampe, “pezzi” vecchi, o magari antichi, che diventeranno “pane”, sostentamento per i progetti di SVI in Africa e America Latina.
La raccolta viene fatta direttamente in sede SVI, in via Collebeato 26 a Brescia, dal lunedì al venerdì in orario ufficio, per ulteriori informazioni o richieste speciali si può chiamare lo 0306950381 o mandare una mail a segreteria@svibrescia.it.