Brasile

AMAPÁ - PARÁ: Reti formative innovative per l’agricoltura comunitaria in Brasile

Progetto iniziato il 01 Giugno 2018

Durata del progetto: 3 anni

L’area in cui si svolge il progetto è caratterizzata da una marcata povertà diffusa e da alti tassi di disoccupazione soprattutto giovanile. SVI e SCAIP prevedono di promuovere una nuova sinergia tra i poli formativi brasiliani situati in territori prossimi (i due stati coinvolti sono confinanti) ma ancora non collegati che, seppur con modalità e metodologie differenti, affrontano il tema agro-zootecnico e agro-alimentare. L’azione proposta impatta direttamente sui problemi specifici identificati: la povertà diffusa, la scarsa presenza di personale qualificato nel settore agro-zootecnico, la disoccupazione giovanile ed in particolare femminile, la bassa propensione all’imprenditoria e alla commercializzazione dei prodotti agricoli, la questione di “genere”, e la necessità di valorizzare le risorse agro ambientali locali. L’insieme di queste criticità comporta l’insorgere di una forte limitazione allo sviluppo sociale ed economico delle aree di intervento, con ripercussioni gravi legate ai problemi di povertà e di difficile convivenza sociale a livello comunitario. Questo contesto, da un lato, incoraggia e stimola la popolazione rurale ad organizzarsi e ricercare le informazioni per partecipare alla società civile come cittadinanza attiva, mentre dall’altro la fragilità economica degli agricoltori familiari è spesso la causa stessa dell’assenza di lotte per i propri diritti.

L’obiettivo

Formare umanamente e professionalmente i giovani corsisti iscritti ai poli formativi coinvolti, nonché i membri delle associazioni e cooperative di produttori locali, in particolar modo nell’ambito delle strategie tecnologiche sostenibili tramite corsi, laboratori, attività pratiche, lavori di estensione sul territorio, innalzamento del livello formativo dell’équipe dei docenti e la creazione di una rete di collaborazione tra le organizzazioni attraverso la promozione di uno scambio di saperi tra le diverse équipe locali.

Il progetto

L’azione si svolge su tre assi principali: la formazione, il miglioramento produttivo e il recupero dei saperi tradizionali. Per quanto riguarda la parte formativa si prevede di realizzare corsi di formazione sui temi del protagonismo giovanile, della cittadinanza attiva, e in ambito agricolo su vari argomenti specifici come: Agroecologia, Gestione familiare e della Microimpresa, sicurezza alimentare,  fitoterapia, erbe medicinali, spezie, piante ornamentali e più in generale sulle tecniche di dell’agricoltura sostenibile.

Per quanto riguarda la parte produttiva si prevede di realizzare un laboratorio di chimica, fisica e biologia, di attivare aree sperimentali e dimostrative in ambito vegetale e animale e di accompagnare i giovani agricoltori partecipanti ai corsi, per introdurre nella proprietà familiare pratiche agricole biologiche.

Infine si cerca di valorizzare la salvaguardia dei saperi tradizionali, della cultura e dell’artigianato locale, tramite stage formativi nei villaggi amazzonici, mostre mercato per la diffusione e visite di scambio tra i centri formativi di Macapá e Santa Luzia.

I beneficiari

I beneficiari sono 1.160 persone di cui 120 giovani e adulti, partecipanti alla proposta formativa, 450 studenti, 390 agricoltori e 200 alunni delle scuole italiane sensibilizzati.

I responsabili del progetto

Vincenzo Ghirardi

FINANZIATORE

Partner

Escola Agricola Padre João Piamarta

Obras sociais della Diocesi di Bragança

L´educazione, com’è concepita qui nella scuola Ecrama, ossia la conoscenza teorica che si somma a quella pratica, alla convivenza con la famiglia e al rispetto reciproco,

non solo migliora l´alunno ma migliora la qualità della vita in modo generale;

non solo per quella famiglia ma anche per la comunità, per il nostro Paese, e per gli altri”.

(Professoressa Conceição, volontaria della scuola Ecrama, Brasile)

Le nostre micro