Pages Menu
Categories Menu

Mozambico

Titolo del progetto: Fruitful Cooperation. Filiere della frutta inclusive e innovative in Mozambico – AID 011466

Data di inizio: 01 Maggio 2018

Durata: 3 anni

Dove: Distretti di Morrumbene, Homoine e Inharrime – Mozambico

Responsabile Paese: Bruno Comini

Capoprogetto: Grethel Gianotti

Responsabile tecnico attività agricole: Giancarlo Olivini

Partner: Progetto consortile “NO ONE OUT” – SCAIP (capofila), SVI

Altri Partner:

Comune di Milano 

San Lidano Società Cooperativa Agricola srl

Dipartimento di Medicina Molecolare e traslazionale dell’Università degli Studi di Brescia – AgroFood Lab

Associação Moçambicana pela Promoção do Cooperativismo Moderno – AMPCM  

LegaCoop Emilia Romagna

Controparte locale:

Direcção Provincial de Agricultura de Inhambane – DPA

Delegação Provincial do Instituto de Fomento de Cajú de  Inhambane – INCAJU 

Kuvanga Cooperativa de Agro-processamento   

Ente finanziatore: Agenzia italiana per la Cooperazione allo Sviluppo – AICS

Obiettivo generale: Contribuire alla riduzione della povertà e della vulnerabilità economica al fine di raggiungere una crescita inclusiva nella Provincia di Inhambane.

Obiettivo specifico:

Inclusione economica delle famiglie contadine, con focus all’empowerment socio-economico delle donne, attraverso l’accesso alle catene di valore aggiunto delle produzioni agricole nei Distretti di Morrumbene, Homoine e Inharrime.

Il progetto promuove l’inclusione socio-economica dei piccoli agricoltori locali dei Distretti di riferimento, attraverso il supporto alla Cooperativa locale e alle attività ad essa connesse, mirando all’inclusione delle donne produttrici di frutta all’interno degli organi direttivi della stessa ed in tutte le attività.

I soci della Cooperativa riceveranno formazioni specifiche atte al consolidamento dei principi del cooperativismo e alla gestione basica delle coltivazioni.

Continuano le attività agricole di formazione e training on the job e la distribuzione di piante migliorate (anacardio, mango, agrumi, banane, cocchi).

Lo sviluppo e ampliamento dell’Unità Produttiva di trasformazione di frutta tropicale, l’avviamento di un punto vendita di piccoli input per l’agricoltura, la costruzione di un magazzino per lo stoccaggio della noce di anacardio ed il continuo appoggio ai produttori mira a renderei il progetto sostenibile nel tempo attraverso l’impiego di una equipe locale e la professionalizzazione della stessa.